LO SCONFINAMENTO DELLA MARINA BRITANNICA IN CRIMEA

Il 23 giugno, il cacciatorpediniere HMS Defende della marina britannica, é stato oggetto di un incidente diplomatico con la Russia, essendo accusata di aver sconfinato in quelle che Mosca considera ormai sue acque territoriali: quelle della Crimea

RUSSIA – UNA STRADA PARTICOLARE?

Si può discutere a lungo sulla questione se la Russia sia più europea o asiatica. studiando la storia russa però, è possibile notare come la Russia non sia mai stata realmente parte dell'Europa: brevi momenti di riavvicinamento venivano seguiti da momenti di

COME IL MEDIO ORIENTE GUARDA ALLA RUSSIA DI PUTIN

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.24.1″ custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_row _builder_version=”3.25″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat” custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.25″ custom_padding=”|||” custom_padding__hover=”|||”][et_pb_text _builder_version=”4.1″ hover_enabled=”0″] Uno dei più grandi successi della politica estera Russa nel Medio Oriente è che la Russia di Putin è riuscita a tessere una rete di

LA RUSSIA ACCENDE IL DIBATTITO SULLE ISOLE SVALBARD NORVEGESI A CENTO ANNI DAL TRATTATO DI PARIGI

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.24.1″ custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_row _builder_version=”3.25″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat” custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.25″ custom_padding=”|||” custom_padding__hover=”|||”][et_pb_text _builder_version=”4.1″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat” custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||” hover_enabled=”0″] Era il 9 febbraio del 1920 quando, a Parigi si riunirono i rappresentanti di otto stati: Italia, Danimarca, Stati Uniti,

RUSSIA E IRAN, PROSPETTIVE DI UN'ALLEANZA INNATURALE

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.22.3″][et_pb_row _builder_version=”3.22.3″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.0.47″][et_pb_text _builder_version=”3.0.74″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”] L’asse tra Mosca e Teheran è meno solido di quanto sembri. Le sovrapposizioni in Siria sono solo la punta dell’iceberg: in Medio Oriente la Russia cerca lo status quo,

1 2 3