TURCHIA – ISRAELE: PROVE DI DIALOGO?

Ankara chiama Tel Aviv. Era dal 2017 che un ufficiale israeliano – e il Presidente stesso - non parlasse con il Presidente turco, Recep Tayyip Erdoğan. Questione rilevante, se si pensa agli equilibri mediorientali e mediterranei – ma le sorprese sono ben

LE ORIGINI DEL CONFLITTO ISRAELO-PALESTINESE

Per circa quattrocento anni, la Palestina visse come territorio dell’Impero ottomano: la gestione delle terre da parte di Istanbul non avvenne mai secondo delle formule per così dire empiriche, ma lasciarono alle regioni annesse una certa autonomia nella propria gestione, dovuta anche

GLI SPILLOVER DELLA QUESTIONE PALESTINESE

Le recenti tensioni tra Israele il fronte palestinese Hamas hanno rinnovato uno dei conflitti eterni della regione medio-orientale, le cui ripercussioni superano i confini della Terra santa

Netanyahu, l’ultima chance?

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.22.3″][et_pb_row _builder_version=”3.22.3″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.0.47″][et_pb_text _builder_version=”3.0.74″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”] Mercoledì sera il presidente Reuven Rivlin ha incaricato Benjamin Netanyahu, il leader del partito di destra Likud, di provare a formare il prossimo governo israeliano, dopo che gli sforzi

Elezioni in Israele: urne chiuse, scenari post elettorali

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.22.3″][et_pb_row _builder_version=”3.22.3″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.0.47″][et_pb_text _builder_version=”3.0.74″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”] Le elezioni in Israele sono terminate. Secondo i risultati ufficiali (a scanso di sorprese) la prossima Knesset avrà questo aspetto: l’Alleanza centrista Blu e Bianca al primo posto con

Israele alle urne: schieramenti, scenari e implicazioni geopolitiche

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.22.3″][et_pb_row _builder_version=”3.22.3″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.0.47″][et_pb_text _builder_version=”3.0.74″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”] Il 17 settembre Israele andrà alle elezioni. Per la seconda volta in un anno (terza se si considera le amministrative di gennaio) gli elettori israeliani saranno chiamati alle urne

Tra le spire di Shamal

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.22.3″][et_pb_row _builder_version=”3.22.3″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.0.47″][et_pb_text _builder_version=”3.0.74″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”] Cosa succede in Medio Oriente: I piani di Netanhayu sulla West Bank Veicoli turchi entrano in Siria Trump licenzia Bolton: cambierà l’approccio con Teheran? Putin e Netanhayu: l’uno ha