LA TURCHIA CONTINUA LA SUA INVASIONE SILENZIOSA IN IRAQ

Nelle ultime due settimane, le forze turche hanno continuato ad attaccare il Kurdistan iracheno, un’invasione che fa parte del piano di espansione turca guidato dal presidente. Come tutte le precedenti campagne militari, anche questa è iniziata con lo stesso pretesto: “porre fine”

LIBIA: L’OMBRA DI RECEP ERDOĞAN

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.24.1″ custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_row _builder_version=”3.25″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat” custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.25″ custom_padding=”|||” custom_padding__hover=”|||”][et_pb_text _builder_version=”4.1″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat” custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”] Consenso interno, petrolio e spregiudicatezza militare. Il cocktail di elementi che spingono il numero uno di Ankara a mettere mano al caos