Ancora una volta nel Continente africano le forze armate agiscono non solo per proteggere i civili ma anche per mettere in scena atteggiamenti eccessivamente violenti e non giustificati dalla legge. In Camerun il Presidente ha confermato la responsabilità dei militari nel massacro di Ngarbuh del 14 febbraio.

Dopo una lunga serie di indagini indipendenti aperte dalle organizzazioni principali della comunità internazionale, finalmente tre soldati sono stati arrestati per il reato di aver ucciso civili tra cui donne e bambini durante il massacro di Ngarbuh, un villaggio nella parte nord-ovest del Camerun, avvenuto il 14 febbraio 2020. Il Presidente del Camerun Paul Biya, nonostante i suoi primi tentativi di negare quanto accaduto, ha poi dovuto cedere ed accettare la realtà dei fatti. Così è stato costretto a fare ricorso ad un’azione legale: il Presidente ha confermato la responsabilità dei suoi militari. Il massacro di Ngarbuh è stato condannato aspramente anche dall’ONU, dall’Unione Europea e dalle organizzazioni non governative.

Eppure, il massacro, accertato anche dall’organizzazione non governativa che si occupa della difesa dei diritti umani ‘Human Rights Watch’ proprio la scorsa settimana, per quanto terribile, non stupisce affatto. Nella maggior parte degli Stati africani l’organizzazione militare e delle forze armate, seppur gestita dallo Stato, non è sempre adeguatamente controllata.

Succede spesso che le autorità incaricate di far rispettare l’ordine pubblico all’interno di un Paese diventino talvolta anche i protagonisti di illeciti penali, principalmente a causa di abusi dell’uso della forza e di mezzi coercitivi nei confronti di innocenti. Tali comportamenti rimangono spesso impuniti a causa di un sistema giudiziario ancora piuttosto corrotto, debole e praticamente assoggettato al potere esecutivo.

Fonti:

https://www.hrw.org/news/2020/04/16/cameroon-make-massacre-investigation-public

https://iari.site/in-camerun-il-potere-esecutivo-tiene-sotto-scacco-la-magistratura-da-sempre/

https://www.aljazeera.com/news/2020/04/cameroon-admits-army-role-february-massacre-civilians-200421185846329.html

https://www.un.org/press/en/2020/sgsm19978.doc.htm

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: