Che Joe Biden stia attraversando un vero e proprio declino elettorale non è affatto in dubbio. Dopo essere stato il candidato favorito per la vittoria delle primarie democratiche del 2020, Biden ha invece accumulato una delusione dopo l’altra nei Super Tuesday che si sono susseguiti dall’inizio dei caucus democratici in Iowa. Allo stato attuale delle cose, sembra quindi palese che le speranze presidenziali dell’ex vicepresidente Joe Biden siano ormai pressoché esaurite, a meno che non riesca a ottenere una vittoria nel prossimo caucus in Sud Carolina.

L’ex vicepresidente si propone agli Stati Uniti come una sorta di continuatore della presidenza Obama: un moderato, membro dell’establishment democratico, con una grande esperienza in politica e una vita personale segnata dalla tragedia familiare che, quando Joe Biden aveva solo trent’anni, vide la morte, in un incidente stradale, della moglie e di una delle figlie di appena un anno.  Per quanto riguarda i punti chiave del suo programma, vi è sicuramente la costruzione di un piano sanitario sulle basi di Obamacare, essendo lui però contrario al Medicare For All proposto dal Senatore Bernie Sanders. Anche sul tema dell’immigrazione, Joe Biden rimane sulla stessa linea dell’ex presidente Barack Obama; per quanto riguarda il cambiamento climatico, l’ex vicepresidente era grande sostenitore dell’Accordo di Parigi da cui Trump ha deciso di ritirarsi, ma non ha supportato, invece, il Green New Deal proposto da Alexandria Ocasio Cortez, a differenza di molti dei candidati alla nomination democratica.

Motivo della attuale crisi elettorale di Joe Biden, che sembra mettere seriamente in dubbio la sua vittoria alle primarie, appare essere anche la perdita di parte del voto afroamericano che lo ha sempre supportato.

Dopo i deludenti risultati delle scorse settimane, la campagna di Joe Biden sta riponendo, infatti, le sue speranze nell’appuntamento elettorale in Carolina del Sud e quindi nel voto della comunità afroamericana, che  rappresenta circa il 60 percento dell’elettorato democratico nello stato.  L’ascesa del senatore Bernie Sanders e dell’ex sindaco di New York Michael Bloomberg nei sondaggi ha coinciso infatti con il declino di Biden, ma la Carolina del Sud sarà il primo stato ad avere la maggior parte dell’elettorato democratico nero.

La comunità afroamericana ha sempre dichiaratamente sostenuto la candidatura dell’ex vicepresidente. Tuttavia, nonostante le sue convinzioni, dall’inizio delle primarie a oggi, Biden non ha particolarmente brillato tra gli elettori afroamericani.

In una media di sondaggi nazionali, il supporto di Biden tra gli elettori neri è sceso di circa 12 punti percentuali da prima dei caucus dell’Iowa al periodo post-New Hampshire. Al contrario, nello stesso periodo, Bloomberg e Sanders – gli altri due candidati che hanno ottenuto un supporto a due cifre tra gli elettori neri negli ultimi sondaggi nazionali – hanno guadagnato 10 punti ciascuno nell’elettorato afroamericano.

D’altra parte, però, il dibattito di mercoledì sera a Las Vegas, che sembrerebbe aver debilitato Bloomberg, potrebbe permettere a Biden di riconquistare molti di elettori persi, tra quelli che, dopo i fallimenti in Iowa e New Hampshire, erano passati dalla parte dell’ex sindaco di New York, anche lui moderato.

Una vittoria di Biden in Carolina del Sud potrebbe inoltre produrre una sorta di retorica del “ritorno”, cambiando quindi il tono e l’approccio mediatico alla sua corsa alla nomination democratica, presentandolo, quindi, come un candidato ancora supportato e competitivo.  Bloomberg, facendo il suo ingresso nelle primarie democratiche il 3 marzo, non sarà ancora in corsa durante l’appuntamento in Sud Carolina. Alle primarie in Nevada, Biden è  invece riuscito a raggiungere la seconda posizione, dopo Bernie Sanders. Ora, una vittoria nei caucus in Sud Carolina il 29 febbraio, potrebbe essere una delle ultime possibilità di ribaltare la situazione.

Quindi, l’ultimo barlume di speranza per Biden di vincere le primarie democratiche potrebbe trovarsi nel caucus del 29 febbraio, e nella possibilità che la sua campagna riesca a convincere l’ elettorato afroamericano a rimanere dalla sua parte.  

Fonti

https://fivethirtyeight.com/features/biden-has-been-losing-black-voters-could-bloombergs-bad-debate-help-stop-bidens-slide/

https://www.cnbc.com/2020/02/12/joe-biden-campaign-collapse.html

https://www.washingtonpost.com/outlook/2020/02/24/biden-lost-his-electable-claim-thats-why-black-votes-are-up-grabs-again/

 

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: