<< Rimango candidato alle presidenziali e vincerò >>. Poche ma chiarissime le parole di Guillaume K. Soro, candidato alle prossime presidenziali che si terranno in Costa D’Avorio ad ottobre di quest’anno. Una dichiarazione di sfida che rivela lo scenario di tensione politica che sta attraversando lo Stato dell’Africa occidentale.

Che cosa accade? L’ex Presidente dell’Assemblea Nazionale della Costa D’Avorio è stato condannato in contumacia dal Tribunale d’Abidjan a venti anni e al pagamento di sanzioni per i reati di appropriazione indebita di fondi pubblici e riciclaggio di denaro. Attualmente relegato in Francia, né Guillaume K. Soro né i suoi legali hanno potuto partecipare al processo che si è tenuto il 28 aprile. Questa decisione del Tribunale è stata emessa nonostante una precedente richiesta avanzata dalla Corte Africana dei diritti dell’uomo e dei popoli (sede in Tanzania) riguardo la possibilità di una temporanea sospensione dell’esecuzione del mandato di arresto fino al momento in cui la situazione sarà ritenuta più chiara.

Intanto, la Costa D’Avorio si è dissociata da questa richiesta ed il Tribunale di prima istanza con sede a Abidjan ha sentenziato ugualmente. Tuttavia, malgrado la sua condanna, l’uomo politico dichiara che continuerà a curare la sua posizione per la candidatura alle prossime presidenziali e che mostrerà al suo Paese che tutta la faccenda è solo un tentativo di “sabotaggio politico” diretto dal Presidente in carica Alassane Ouattara.

Come da copione si ripresenta una situazione molto simile a quella già presentatasi con il caso Gbagbo e Charles Blé Goudé. La Costa D’Avorio attraverserà sicuramente dei mesi difficili che metteranno alla prova la stabilità di un sistema politico che ha sicuramente ancora bisogno di rafforzarsi e migliorarsi. La situazione si complicherà soprattutto quando la campagna per le presidenziali sarà aperta. A quel punto potremo assistere ad una prima resa dei conti in cui saranno confermati o meno gli esiti di queste posizioni politiche e di giustizia penale.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: