IL CAIRO-MADRID. LA SPAGNA SI CONFERMA IMPORTANTE PARTNER DELL’EGITTO

Il Ministro degli Esteri egiziano Sameh Hassan Shoukry e il Re di Spagna Felipe VI. Fonte Immagine: elperiodico.com

Il Ministro degli Esteri egiziano ha incontrato al Cairo il suo omologo spagnolo, un incontro che ribadisce la cooperazione e il sostegno internazionale reciproci tra i due paesi. Per la Spagna l’Egitto è il “motore fondamentale delle relazioni nel Mediterraneo e nel mondo arabo”.

Domenica 17 aprile il Ministro degli Esteri egiziano Sameh Hassan Shoukry è volato a Madrid per incontrare il suo omologo spagnolo José Manuel Albares con lo scopo di approfondire le relazioni bilaterali tra i due paesi che hanno avuto nuova linfa a partire dal mese di novembre dello scorso anno. 

Nel mese di novembre 2021, infatti, il Presidente del Governo spagnolo, Pedro Sánchez, aveva incontrato al Cairo il Presidente egiziano Al-Sisi e in quell’occasione si era dato avvio a una fase di rilancio dei rapporti tra i due paesi, all’insegna della cooperazione e con particolare riguardo ai temi che entrambe le parti riconoscono come prioritari. L’Egitto guarda con molto interesse a tutti quei settori nei quali – nella sua visione – la Spagna si distingue: l’assistenza sanitaria, il trasporto marittimo e le energie rinnovabili. 

Madrid aveva invece espresso apprezzamento per il ruolo che l’Egitto riveste come pilastro della stabilità in Medio Oriente, nel Mediterraneo e per tutti i suoi sforzi nella lotta al terrorismo, alle ideologie estremiste e ai flussi migratori illegali. Quest’ultimo punto è nodale sia nella regione mediterranea sia nel più ampio contesto internazionale. La Spagna ha più volte definito l’Egitto “motore fondamentale delle relazioni nel Mediterraneo e nel mondo arabo”.

Lunedì 18 aprile Shoukry è stato ricevuto nel Palazzo della Zarzuela da Sua Maestà il Re Felipe VI, accompagnato dalla Segretaria di Stato per gli Affari Esteri e Globali, Ángeles Moreno, e dall’ambasciatore spagnolo in Egitto, Ramón Gil-Casares. Il giorno seguente, al termine della sua visita ufficiale, il Ministro Shoukry si è riunito con i rappresentanti spagnoli del Consiglio d’Affari egiziano-spagnolo per sottolineare che il rafforzamento dei legami economici tra Spagna ed Egitto è imprescindibile e per invitare le aziende spagnole ad investire maggiormente nel paese, anche per rafforzare il loro ruolo nella transizione verso l’economia verde, considerato che l’Egitto sarà anfitrione della Cop27 a novembre prossimo.

Il portavoce del Ministero degli Esteri egiziano – Ahmed Hafez – ha riportato che le “rassicuranti” riforme economiche implementate dal governo egiziano costituiscono motivo di impulso per nuovi investimenti esteri.

Fin dal 2021 la Spagna lavora per recuperare l’influenza di un tempo in quella regione del mondo, soprattutto con il fine di creare nuovi mercati per le imprese spagnole in paesi che considera in crescita e nei quali vede un forte potenziale, con la prudenza che si richiede nell’investire in una zona che si distingue per il suo “equilibrio instabile”.

Carmen Corda

Laurea in Governance e Sistema Globale conseguita presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Cagliari con una tesi intitolata "Essere musulmani europei. Un'identità plurale e in divenire". Il suo principale ambito di ricerca riguarda la presenza musulmana in Europa, con particolare attenzione ai rapporti tra le comunità islamiche e gli Stati. Particolare attenzione è rivolta altresì all'area Vicino e Medio Orientale, nello specifico all'Egitto.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from MEDIO ORIENTE DAILY