L’UE APPROVA LE SANZIONI CONTRO LA BIELORUSSIA

La leadership intorno al presidente bielorusso Lukashenko, è accusata di portare deliberatamente migranti al confine esterno dell’UE. Giovedì 2 dicembre dovrebbero entrare in vigore un nuovo elenco di sanzioni contro le persone coinvolte nel traffico di essere umano.

I rappresentanti degli Stati membri dell’UE hanno approvato un nuovo elenco di sanzioni contro coloro che sono coinvolti nel traffico di migranti in Bielorussia . L’elenco include persone e organizzazioni che avrebbero sostenuto la Bielorussia nel traffico di migranti verso le frontiere esterne europee, come hanno affermato mercoledì 1 dicembre i diplomatici dell’UE a Bruxelles. 

Secondo le informazioni, l’elenco comprende 17 persone responsabili e undici organizzazioni. Per il momento non si conoscono i nomi delle persone colpite e neppure delle organizzazioni, tranne che per la compagnia aerea statale bielorussa Belavia. La Belavia infatti, è accusata di far volare persone da paesi poveri o in conflitto fino a Minsk per poi essere indirizzate al confine europeo, facendo in modo che entrino clandestinamente nell’UE. 

Per quanto concerne un’altra società, la compagnia aerea siriana, Cham Wings, la presenza nella lista non è stata ancora confermata. L’obiettivo principale, secondo il rappresentante per gli affari esteri europeo, Josep Borrell, del quinto pacchetto di sanzioni dell’UE contro la Bielorussia, è quello di prendere di mira compagnie aeree, agenzie di viaggio e altre parti responsabili.

Per la prima volta, l’UE rende reato “la strumentalizzazione dei migranti a fini politici”. Dall’inizio dell’anno, secondo la Commissione Ue, quasi 8.000 migranti sono arrivati ​​nell’UE attraverso la Bielorussia: quasi 4.300 di loro in Lituania, circa 3.200 in Polonia e più di 400 in Lettonia. L’UE accusa il presidente bielorusso Alexander Lukashenko di prendere di mira i migranti alle frontiere esterne dell’UE per vendicarsi delle precedenti sanzioni dell’UE. Di contro Minsk respinge le accuse.

Gli Stati Uniti potrebbero imporre nuove sanzioni questa settimana

Non solo l’Unione Europea, anche gli Stati Uniti potrebbero imporre nuove sanzioni alla Bielorussia questa settimana. Ci saranno nuove misure punitive “molto presto”, ha detto un alto funzionario Usa durante una visita del Segretario di Stato Antony Blinken in Svezia. Di conseguenza, Washington sta procedendo in stretta consultazione con l’UE.

Blinken aveva precedentemente confermato in una riunione della NATO in Lettonia, che il suo governo stava preparando ulteriori misure contro il governo di Minsk. “Chiediamo al regime di smettere immediatamente di usare i migranti come armi politiche”, ha detto il ministro degli Esteri.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from RUSSIA E SPAZIO POST SOVIETICO