USA, STRAGE ALLA PARATA DI NATALE A WAUKESHA

Fonte Immagine: https://www.aljazeera.com/gallery/2021/11/22/photos-five-dead-after-vehicle-plows-through-wisconsin-parade

Nel pomeriggio del 22 novembre a Waukesha, una città dello stato americano del Wisconsin, un Suv si è schiantato contro una folla di partecipanti ad una parata per le festività natalizie uccidendo e ferendo numerose persone.

Secondo alcune riprese video, un fuoristrada rosso si è scagliato contro un gruppo di persone che stavano assistendo alla cinquantottesima parata annuale natalizia a Waukesha, città ad ovest di Milwaukee. Secondo quanto riferito dal Dipartimento di polizia della città, circa 40 persone, tra cui diversi bambini, sono rimaste ferite e almeno 5 sono state uccise.

Nonostante non sia stato ancora reso noto l’autore del gesto che ha sconvolto la città americana, Dan Thompson, il capo della polizia di Waukesha, ha dichiarato che poco tempo dopo l’attacco un individuo è stato identificato e si trova attualmente in stato di fermo. Stando ad alcune dichiarazioni, il sospettato potrebbe essere Darrell Edward Brooks Jr., un uomo di 39 anni con numerosi precedenti penali risalenti al 1999.

È stato infatti rilasciato su cauzione qualche giorno fa ed è stato accusato di diversi reati, tra cui resistenza a pubblico ufficiale e abusi domestici. I testimoni presenti hanno raccontato di aver visto il conducente dell’auto prendere di mira con violenza la gente lungo tutta la parata. Un ufficiale di polizia ha cercato di fermare il veicolo con colpi di pistola, sperando di porre fine al massacro.

Anche la Casa Bianca è stata informata dell’accaduto e ha dichiarato che fornirà tutto il supporto necessario alle vittime e all’intera comunità.

Alcuni esponenti delle forze dell’ordine hanno avanzato l’ipotesi che il sospettato fosse scappato da una violenta rissa precedente all’attacco alla parata. Al momento, non è stato individuato alcun nesso con eventuali atti di terrorismo interno o internazionale ma le indagini stanno procedendo per capire cosa abbia potuto spingere la persona alla guida del veicolo a compiere un gesto così estremo.

Giuliana Pellegrino

Nata a Catania nel 1989, è laureata in Politica e Relazioni Internazionali presso l’Università di Catania con tesi sull’analisi delle micro-dinamiche del terrorismo internazionale. Ha successivamente conseguito la laurea magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche con lode alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Siena con tesi in protezione internazionale dei diritti umani su “Il ruolo della vittima dinnanzi alla Corte Penale Internazionale: un’importante evoluzione nella repressione dei crimini internazionali”. Ha partecipato al programma Erasmus+ a Leuven, in Belgio, dove ha frequentato la facoltà di criminologia alla KU Leuven per sei mesi. Appassionata di diritti umani e di politica internazionale, è stata ospite in una trasmissione TV locale per discutere dei recenti sviluppi geopolitici mondiali. Da novembre 2020 collabora con IARI come analista geopolitico e da settembre 2021 è membro della redazione USA&Canada.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from USA E CANADA