LULA E FHC CONTRO BOLSONARO

2 mins read

Gli ex Presidenti del Brasile Fernando Henrique Cardoso e Lula da Silva si uniscono per appoggiare il Presidente dell’Argentina Fernández contro Bolsonaro

Gli ex Presidenti del Brasile Lula da Silva e Fernando Henrique Cardoso hanno firmato una dichiarazione congiunta per appoggiare il Presidente argentino Alberto Fernández, contrario alla riduzione della tariffa esterna doganale comune del Mercosur, una misura che è invece appoggiata dal governo Bolsonaro, dal Ministro dell’Economia brasiliano Guedes e anche dal Presidente uruguaiano Lacalle Pou.

Nel comunicato si sostiene come i due leader concordino con la posizione del Presidente argentino, sostenendo come non sia il momento adeguato per realizzare riduzioni tariffarie da parte del Mercosur, che non apportano nessun beneficio a favore delle esportazioni del blocco. Lula e FHC sono concordi nel definire che ci sia la necessità di mantenere l’integrità del blocco affinché tutti i suoi membri possano sviluppare pienamente le loro capacità industriali, tecnologiche e partecipare in maniera dinamica e creativa nell’economia mondiale contemporanea.

Di tutt’altra opinione è il presidente Bolsonaro, contrario alla proposta dell’Argentina (una riduzione tariffaria non troppo elevata, mantenendo inalterati i dazi su prodotti finiti), ritenuta troppo ambiziosa e un esempio della politica protezionista del governo di Fernández. Per l’Argentina le proposte del Brasile sono troppo radicali, e possono mettere a repentaglio l’industria nazionale.

La firma di questa nota unanime tra FHC e Lula rappresenta un nuovo punto di incontro tra i due leader, che seppur appartenendo a partiti diversi e avversari da sempre nelle elezioni politiche brasiliane, sembrano essere accomunati da una concorde contrarietà verso la figura e le politiche di Bolsonaro[1]


[1] https://www.clarin.com/economia/cardoso-lula-unen-apoyar-alberto-fernandez-jair-bolsonaro_0_lXOA7fHbB.html

Latest from AMERICA LATINA