LA COLLABORAZIONE FRA RUSSIA E CINA

Il presidente Russo Vladimir Putin e il suo omologo cinese Xi Jinping, hanno tenuto nella giornata di ieri, 19 maggio, una videoconferenza in occasione della cerimonia per l’inizio dei lavori presso le centrali nucleari di Tianwan e Xudapu.

La collaborazione fra i due paesi in ambito nucleare si arricchisce di un nuovo capitolo, in quanto, la cerimonia che si è tenuta nella giornata di ieri riguarda l’inizio dei lavori di ampliamento delle suddette centrali nucleari attraverso la costruzione di nuove unità.

“Stanno costruendo reattori nucleari potenti e moderni progettati in Russia che soddisfano tutti gli standard di sicurezza e ambientali.” Vladimir Putin

Nello specifico, si parla delle unità 7 e 8 a Tianwan e delle unità 3 e 4 a Xudapu, che dovrebbero entrare in servizio fra il 2026 e il 2028.  Per questi lavori è stata incaricata la russa Rosatom, ovvero, l’azienda pubblica che si occupa dell’energia nucleare che si impegnerà a fornire attrezzature e assistenza tecnica alla China National Nuclear Corporation, che invece, realizzerà la costruzione delle unità.

L’evento è stata l’occasione per ribadire i rapporti che negli ultimi anni legano Mosca a Pechino, con il quale oltre ad un riassunto sulle opere già compiute, e quelle in programma, il presidente Putin ha anche accennato alla fornitura ai Cinesi di alcuni blocchi per il veicolo spaziale, che è stato il primo nella storia ad atterrare sulla “parte nascosta” della luna; Prospettando ulteriori collaborazioni in ambito nucleare con il vicino, parlando anche della sua partecipazione nella costruzione di un reattore multifunzionale di ricerca sui neutroni in Russia.

Ma la collaborazione, così come dichiarata dal presidente russo si estende in altri ambiti, affermando nel suo discorso che: “Russia e Cina hanno ottenuto un grande successo nel rafforzare la nostra cooperazione multidimensionale e la fiducia reciproca in tutti i settori senza eccezioni: politica, affari internazionali, commercio ed economia, scambi culturali e umanitari. Si può dire che le relazioni Russia-Cina hanno raggiunto il livello più alto nella storia.”

In effetti, sono numerose le relazioni che legano i due paesi, e che a partire dal 2014, con l’aumento delle tensioni con l’occidente, sono aumentate; quella fra Russia e Cina è una cooperazione basata non solo sugli interessi economici, i due paesi infatti, hanno anche una visione del sistema politico globale a tratti condiviso: in particolare la volontà di entrambi gli attori di passare da un sistema politico globale bipolare ad uno in cui siano presenti più potenze regionali; il che permetterebbe alla Russia di poter giocare un ruolo di rilievo nel contesto internazionale nonostante la scarsità di risorse.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from RUSSIA E CSI