IL CONGRESSO VERSO L’ESPANSIONE DI OBAMACARE

Il Congresso degli Stati Uniti si muove verso l’espansione di Obamacare. Il piano di aiuti da 1.900 miliardi, tra le altre cose, per due anni renderà l’assicurazione sanitaria più accessibile. 

Un sistema di assicurazioni sanitarie basato su polizze sponsorizzate dai datori di lavoro è mal equipaggiato per gestire una recessione indotta da una pandemia: questo è uno dei più grandi insegnamenti ricevuti dagli Stati Uniti nell’ultimo anno. 

Milioni di americani hanno perso la loro copertura sanitaria, insieme al loro lavoro, quando l’economia è crollata. 

Fortunatamente, alcuni americani sotto i 65 anni possedevano una doppia rete di sicurezza: Medicaid per coprire le persone con poco o nessun reddito, e gli scambi statali Obamacare per offrire polizze assicurative private al resto dei non assicuratiL’Affordable Care Act del 2010 ha creato gli scambi per servire le persone non idonee alla copertura da parte di un grande piano sanitario di gruppo, con sussidi basati sul reddito per gli americani che guadagnano fino a quattro volte il livello di povertà riconosciuto federalmente.

Per le persone che ancora guadagnavano più di un certo minimo, tuttavia, la copertura poteva essere costosa anche con i sussidi. I premi erano limitati a quasi il 10% del reddito familiare per le persone che guadagnavano da tre a quattro volte il livello di povertà federale, e non c’era alcun limite per le persone con redditi più alti. Combinati con franchigie in costante aumento, i premi elevati sono stati una delle maggiori sfide non solo per l’ACA ma per l’intero sistema sanitario degli Stati Uniti.

Questa settimana, il Congresso dovrebbe fare un passo importante verso la riduzione dei costi dei piani Obamacare. La versione del disegno di legge COVID da 1,9 trilioni di dollari del presidente Biden che i legislatori sono pronti ad approvare include maggiori sussidi premium per le politiche ACA, abbassando la percentuale del reddito che chiunque dovrebbe spendere per l’assicurazione fino al 2022. Anche le persone che guadagnano più di quattro volte il livello di povertà pagheranno non più dell’8,5% del loro reddito per la copertura quest’anno e l’anno prossimo.

I cambiamenti apportati, che avranno una durata stabilita a due anni secondo la proposta, fornirebbero “un sollievo significativo” agli americani a reddito medio che fanno più del 400% del livello di povertà federale, secondo Larry Levitt, il vicepresidente per la politica sanitaria alla Kaiser Family Foundation. 

Il pacchetto sovvenzionerà anche i premi per gli americani recentemente licenziati che vogliono rimanere nei loro piani di assicurazione sanitaria forniti dai loro ex datori di lavoro e incoraggerà i 12 stati che non hanno espanso Medicaid a farlo, rafforzando i fondi corrispondenti dal governo federale per i prossimi due anni. [1]

Questo è un grande, sebbene temporaneo, miglioramento dell’accessibilità, specialmente per gli americani della classe operaia con redditi moderati

La sfida per il Congresso sarà quella di trovare una soluzione permanente al problema dell’accessibilità economica, e non solo per le persone iscritte all’ACA. I costi delle cure sono cresciuti più velocemente dell’inflazione per anni, e anche se l’ACA ha sperimentato modi per dare ai medici e agli ospedali più incentivi per limitare la spesa, l’industria rimane su un percorso insostenibile.

Sussidi più alti sono una risposta diretta ai costi crescenti, ma sono l’equivalente di una pillola che tratta i sintomi senza curare la malattiaLimitare realmente la crescita della spesa sanitaria – riducendo le procedure non necessarie e ottenendo più valore da ogni dollaro speso – è un lavoro duro e controverso. Il disegno di legge di Biden offre ai legislatori solo un po’ di tempo in più. [2]

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from USA E CANADA