AMERICA LATINA VERSO UN NUOVO CONTRATTO SOCIALE?

Sicurezza sociale, trasformazione digitale inclusiva e governance efficace sono le priorità dell’agenda politica dei Paesi dell’America Latina e Caraibi per il 2021

I Rappresentanti del governo di 35 Paesi dell’America Latina e Caraibi si sono riuniti virtualmente nel XII Forum Ministeriale per lo Sviluppo Sociale in America Latina e Caraibi, organizzato dal governo colombiano e dal Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNPD) che ha posto l’attenzione sull’agenda politica post covid-19 e sulla necessità di implementare un nuovo contratto sociale nella regione. Un nuovo contratto sociale che vada oltre il recupero post pandemia e che proponga la costruzione di società più inclusive, produttive, resilienti e preparate ad affrontare le crisi future. 

Quali sono le priorità dell’agenda politica dei Paesi dell’America Latina e Caraibi per il 2021?

Certamente è necessario rafforzare la cooperazione a livello nazionale, regionale ed internazionale che possa garantire l’implementazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Le tre aree prioritarie per lo sviluppo della regione nel 2021 sono: la sicurezza sociale, la trasformazione digitale inclusiva e una governance efficace. Il Forum ha posto l’attenzione in primis sul ruolo della sicurezza sociale e delle politiche fiscali come agenti promotori di società resilienti, e di come essi siano strettamente collegati tra loro facendo parte del patto sociale di ogni singolo Stato. Successivamente, di come l’inclusione tecnologica sia fondamentale per poter favorire lo sviluppo economico dei Paesi della regione e per evitare l’aumentare delle disuguaglianze sociali. Infine di come politiche trasparenti e che garantiscano la partecipazione della cittadinanza possano avere una maggior possibilità di efficienza e sostenibilità a medio termine.

Nel 2020 la pandemia da Covid-19 in America Latina e Caraibi ha provocato non solo una crisi sanitaria, ma anche economica e di governance, mettendo in luce problemi strutturali (disuguaglianze, bassa produttività e crescita, sfiducia nelle istituzioni etc.) che hanno impedito, ed impediscono tuttora, lo sviluppo e progresso della regione, oltre ad aver causato la peggiore recessione degli ultimi 100 anni (con un calo del -7,7% del PIL della regione) e un aumento della povertà e delle ineguaglianze. La sfida dunque per il 2021 per i Paesi dell’America Latina e i Caraibi sarà dunque quella di riuscire ad implementare politiche pubbliche comuni che possano garantire un progressivo recupero sostenibile della regione. 

Nicole Bruttomesso

Nicole Bruttomesso è analista e membro della redazione geopolitica dello IARI, scrive per la sezione “America Latina” occupandosi principalmente di geopolitica sudamericana.

Nicole Bruttomesso is an Italian political analyst and member of the editorial staff of the Institute of International Relations Analysis (IARI). She writes for the Latin American section, focusing mainly on South American geopolitics.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from AMERICA LATINA