SUSAN RICE: L’EX NATIONAL SECURITY ADVISER DI BARACK OBAMA, DIRIGERA’ LA POLITICA INTERNA USA

Il Presidente eletto Joe Biden nominerà Susan Rice direttore del Consiglio per le politiche interne della Casa Bianca, conferendole quindi un’ampia influenza sull’approccio della sua amministrazione all’immigrazione, all’assistenza sanitaria e alla disuguaglianza razziale ed elevando l’importanza del ruolo nell’Ala Ovest.

La mossa segna un cambiamento sorprendente per la Rice, un esperto di politica estera democratica di lunga data che ha servito come consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Barack Obama e ambasciatore dell’ONU. Ha lavorato a stretto contatto con l’allora Vice Presidente Biden ed era anche presente nella sua lista dei candidati papabili, per la nomina a vice-presidente. Biden ha anche scelto, per la sua squadra, Denis McDonough, il quale è stato capo dello staff della Casa Bianca di Obama, come segretario del Dipartimento degli Affari dei Veterani.

Con la scelta Rice e McDonough, Biden continua a popolare la sua amministrazione di membri di spicco dell’amministrazione Obama. Venerdì farà gli annunci formali, insieme alla nomina di Marcia Fudge che dirigerà il Dipartimento per lo sviluppo edilizio e urbano, e di Katherine Tai, rappresentante commerciale statunitense, e di Tom Vilsack, segretario all’agricoltura. Vilsack ha ricoperto lo stesso ruolo durante i due mandati di Obama. [1]

Nello scegliere la Rice come supervisore del consiglio della Casa Bianca si pensa che Biden stia segnalando l’importanza della politica interna nella sua agenda politica. Anche se il consiglio è stato creato con l’intenzione di essere alla pari con il Consiglio di Sicurezza Nazionale della Casa Bianca, tradizionalmente ha mantenuto un profilo pubblico più basso, anche in merito ai suoi direttori.

Ci si aspetta che la Rice sia do grande influenza, sia all’interno che all’esterno della Casa Bianca, e la sua nomina crei un nuovo centro di potere nell’Ala Ovest. Infatti, ella ha introdotto la possibilità di replicare alcuni elementi tipici del Consiglio di Sicurezza Nazionale nel suo nuovo ruolo, tra cui un comitato principale di segretari di gabinetto. Questi elementi potrebbero dare una struttura più definita alla gestione della politica interna. 

Ci si aspetta anche che la Rice svolga un ruolo attivo nella risposta dell’amministrazione Biden alla pandemia. Anche l’assistenza sanitaria, l’immigrazione e la lotta alle disuguaglianze razziali dovrebbero essere tra i temi principali per il negozio di politica interna del prossimo anno.

Susan Rice sarà quindi tra le donne più in vista nell’amministrazione di Biden.  Sebbene Biden abbia insistito che la sua amministrazione non sarà semplicemente una ricostruzione della presidenza di Obama, egli sta riproponendo numerosi volti familiari. Probabilmente tale decisione è ascrivibile al fatto che per la sua presidenza, che dovrà affrontare una delle crisi più gravi della storia americana, egli crede sia saggio contare solo su persone di estrema fiducia, che hanno già dato prova della loro competenza. [2]

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from USA E CANADA