L’ITALIA SI APRE ALLA ROBOTICA ESTONE

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.24.1″ custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_row _builder_version=”3.25″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat” custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.25″ custom_padding=”|||” custom_padding__hover=”|||”][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ _module_preset=”default” hover_enabled=”0″]

Lo scorso 3 novembre, la Milrem Robotics, una compagnia estone di veicoli robotici, ha presentato all’Esercito italiano un veicolo terrestre armato senza pilota, UGV (unmanned ground vehicle), il THeMIS, nei pressi di Roma.

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″] style=”display:block; text-align:center;” data-ad-layout=”in-article” data-ad-format=”fluid” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”8401026869″>[/et_pb_code][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

Lo scorso 3 novembre, la Milrem Robotics, un produttore estone di veicoli robotici, ha presentato all’Esercito italiano il veicolo terrestre armato senza pilota, UGV (unmanned ground vehicle), THeMIS. La compagnia estone ha presentato alle forze armate italiane il suo veicolo terrestre senza pilota THeMIS (UGV) munito del kit di integrazione delle funzioni intelligenti (MIFIK) Milrem, capace di svolgere funzioni autonome, come la navigazione in waypoint e follow me, e di essere integrato anche su altri veicoli senza pilota che offrono simile capacità operative.

In aggiunta a quanto sopra, il leader estone nel campo nello sviluppo di sistemi autonomi ha lanciato un programma, Systems Implementation Analysis and Assessment (IS-IA²), volto ad aiutare le forze armate ad analizzare e a valutare l’implementazione dei sistemi intelligenti nelle loro capacità. Articolato in tre fasi, rispettivamente (i) analisi delle esigenze, (ii) implementazione della soluzione RAS (soluzione robotica e di sistemi autonomi) adatta e (iii) valutazione del risultato della precedente, l’IS-IA² fornisce ai diversi eserciti il supporto necessario nella pianificazione, nell’adozione e nello studio post-implementazione di sistemi robotici.

Per quanto concerne il THeMIS, occorre menzionare che ad oggi l’UGV ha riscosso molto successo in Europa e non solo. Il veicolo in questione è stato infatti consegnato in nove paesi, sette dei quali sono membri della NATO, inclusi Norvegia, Stati Uniti, Francia e Regno Unito. A conferma della popolarità del veicolo è sufficiente ricordare che lo scorso settembre i Paesi Bassi hanno siglato un nuovo accordo congiunto di approvvigionamento con l’Estonia per l’acquisizione di sette UGV THeMIS, quattro dei quali da destinarsi alle forze armate olandesi. I quattro veicoli recentemente consegnati dalla Milrem Robotics al Royal Netherlands Army si sono aggiunti ai due UGV di questo tipo già in servizio nel Paese dal 2019.

Abbreviazione di Tracked Hybrid Modular Infantry System, il veicolo THeMIS è un veicolo terrestre multi-missione senza equipaggio configurabile per diversi ruoli tra cui l’osservazione, la ricognizione, l’acquisizione dei bersagli, l’evacuazione medica e lo smaltimento di ordigni esplosivi. Presentato per la prima volta alla fiera Defence Security and Equipment International 2015, tenutasi a Londra, l’UGV corazzato estone presenta un’autonomia che varia dalle 12 alle 15 ore senza necessità di rifornimento e offre la possibilità di essere controllato wireless da una distanza che può variare da 1 a 2,5 chilometri, a seconda del contesto.

Quest’ultimo fattore permette all’operatore di comandare il veicolo da una postazione mobile o fissa, in genere abbinata ad un’interfaccia utente grafica, migliorando de facto le prestazioni di combattimento e diminuendo il numero di uomini presenti sul campo militare. In altre parole, il veicolo offre una maggiore sicurezza operativa mantenendo i combattenti a distanza di sicurezza dagli attacchi nemici.

Adatto in primis agli scenari di guerra urbana, il THeMIS era stato precedentemente testato dalle forze armate estoni in Mali, dove è stato dispiegato durante la missione antiterrorismo a guida francese nel Paese, la missione Barkhane, attualmente la più importate opex francese al mondo. Alla luce di quanto sopra esposto, è lecito affermare che l’UGV THeMIS prodotto da Milrem Robotics ha fatto breccia nel campo dei carri armati senza pilota. La recente dimostrazione all’Esercito italiano delle funzioni del veicolo di terra THeMIS vicino a Roma, testimoniata dalla foto in copertina che mostra l’UGV e un drone di sorveglianza di piccole dimensioni realizzato dalla compagnia estone Threod Systems, sembra confermare quanto esposto sopra.

Se da un lato Paesi come Regno Unito e Stati Uniti continuano sia ad acquisire da Paesi Terzi sia a produrre autonomamente veicoli armati senza pilotaggio, basti pensare rispettivamente al Ripsaw M5 Robotic Combat Vehicle ed al Expeditionary Modular Autonomous Vehiecle (EMAV), l’Italia, che domesticamente produce il veicolo Leonardo OTO TRP2 RISTA (Reconnaissance, Intelligence, Surveillance and Target Acquisition) e Combat,  era rimasto uno degli ultimi Stati europei a mostrare interesse per il veicolo terrestre THeMIS. Rimane da vedere se, a seguito della recente dimostrazione, Roma deciderà di acquistare l’UGV di produzione estone al fine di integrare ulteriormente sistemi intelligenti nella dottrina delle forze armate italiane.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Costanza Pestarino

Costanza Pestarino. Studentessa del Master di Sicurezza Internazionale presso l'Università SciencesPo(Parigi) con concentrazioni in Europa e Rischi Globali.Nata a Genova nel 1997, ha conseguito la laurea triennale in Politica, filosofia e Economiapresso la Luiss Guido Carli (Roma). Nel 2018, ha trascorso il programma di scambiobilateralea Mosca presso Università Nazionale di Ricerca Scuola superiore di economia (Высшая Школа Экономики). Questo periodo le ha permesso di migliorare la conoscenza della lingua russa e di frequentare corsi mirati nel campo della sicurezza internazionale e delle relazioni UE-Russia.

Latest from DAILY