EUROLAT: RELAZIONI UE, AMERICA LATINA E CARAIBI

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.24.1″ custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_row _builder_version=”3.25″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat” custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.25″ custom_padding=”|||” custom_padding__hover=”|||”][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

L’Assemblea Parlamentare Euro-Latinoamericana (EuroLat), realizzata in modalità virtuale ad inizio novembre, ha posto l’attenzione sulla necessità di promuovere una strategia di cooperazione comune tra l’UE e l’America Latina e Caraibi per mitigare gli effetti della pandemia di covid19

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″] style=”display:block; text-align:center;” data-ad-layout=”in-article” data-ad-format=”fluid” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”8401026869″>[/et_pb_code][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

Nei giorni 4-5 novembre 2020 si è svolta, seppur in modalità virtuale, la 13° Sessione Plenaria Ordinaria dell’Assemblea Parlamentare Euro-Latinoamericana (EuroLat) con l’obiettivo di promuovere una strategia di cooperazione comune per mitigare gli effetti della pandemia di covid19 sia in Europa, sia nel continente latinoamericano e caraibico. Istituita nel 1999, l’EuroLat è l’istituzione parlamentare multilaterale dell’Associazione strategica bi-regionale UE – LAC (Unione Europea, America Latina e Caraibi) ed è costituita da 150 rappresentanti: 75 sono i membri del Parlamento Europeo, 75 quelli della regione latinoamericana e caraibica composta da esponenti del Parlamento del Mercosur (PARLASUR), del Parlamento Andino (PARLANDINO), del Parlamento Centroamericano (PARLACEN) e dal Parlamento Latinoamericano (PARLATINO).

L’incontro virtuale si è concluso con una dichiarazione congiunta dei Co-Presidenti dell’EuroLat, il Presidente del Parlamento Latinoamericano Jorge Pizarro e il Deputato del Parlamento Europeo Javi López, denominata ‘una strategia integrale e bi-regionale UE-LAC per mitigare l’impatto della pandemia di covid19’. Tra i 23 punti programmatici presenti nel documento, si mette in evidenza come il rafforzamento della democrazia, delle Istituzioni e dello Stato di diritto, la salvaguardia dei diritti umani e il mantenimento della pace siano la chiave per garantire il recupero dopo la pandemia di covid19, oltre all’adozione di misure che assicurino l’inclusione sociale e l’uguaglianza tramite l’accesso universale all’istruzione, all’alimentazione, alla salute e alle opportunità per tutti.

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″] style=”display:block; text-align:center;” data-ad-layout=”in-article” data-ad-format=”fluid” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”8401026869″>[/et_pb_code][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

Per questo risulta fondamentale rafforzare l’alleanza strategica bi-regionale tra Unione Europea, America Latina e Caraibi, affinché diventi un efficiente strumento per assicurare una ripresa economica e sociale per entrambe le regioni. Si sottolinea inoltre l’importanza di uno stretto coordinamento multilaterale e della cooperazione di tutta la comunità internazionale, incluso il rafforzamento del sistema ONU e dell’OMS. In questo momento di criticità, un ruolo fondamentale è svolto dalle istituzioni finanziarie internazionali e regionali, come il Fondo Monetario Internazionale (FMI), che stanno finanziando investimenti necessari al recupero socioeconomico e la riapertura delle attività produttive in America Latina e Caraibi.

Delle risorse economiche che tuttavia non sembrano essere sufficienti, come ribadito dai rappresentati della regione latinoamericana e caraibica, che richiedono maggiori stanziamenti da parte dei Paesi europei ed un condono dei tassi di interesse dei loro debiti pubblici. In particolare è essenziale riuscire a garantire una maggiore integrazione economica, commerciale e politica dell’America Latina e Caraibi, per aumentare il suo ruolo ed influenza geopolitica nell’economia globale, assicurare una maggiore tutela dei lavoratori latinoamericani e caraibici e una protezione dell’ambiente tramite l’adozione di standard e controlli comuni. L’istituzione di un’agenda condivisa e solidale tra l’Unione Europea, America Latina e Caraibi sembra essere dunque un’indispensabile soluzione per uscire dalla crisi della pandemia del nuovo coronavirus e per fronteggiare le future sfide che si presenteranno in entrambe le regioni.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Nicole Bruttomesso

Nicole Bruttomesso è analista e membro della redazione geopolitica dello IARI, scrive per l'area "America Latina", occupandosi principalmente di geopolitica sudamericana, in particolare di Brasile. // Nicole Bruttomesso is an Italian political analyst and member of the editorial staff of the Institute of International Relations Analysis (IARI), she writes for the Latin American section, focusing mainly on South American geopolitics and particularly on Brazil.

Latest from AMERICA LATINA