ELEZIONI PARLAMENTARI IN EGITTO: C'È DAVVERO UNA POSSIBILITÀ CAMBIAMENTO?

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.24.1″ custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_row _builder_version=”3.25″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat” custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.25″ custom_padding=”|||” custom_padding__hover=”|||”][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

Popolo egiziano alle urne dal 21 ottobre per le elezioni parlamentari ma si è poco ottimisti nella possibilità di vittoria dell’opposizione.

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″] style=”display:block; text-align:center;” data-ad-layout=”in-article” data-ad-format=”fluid” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”8401026869″>[/et_pb_code][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

Il popolo egiziano, in patria e non, corre alle urne dalla scorsa settimana. Le elezioni parlamentari si terranno in una duplice fase per poi concludersi entro dicembre 2020. Sarà l’Autorità nazionale per le elezioni (Nea) ad annunciarne i risultati il 14 dicembre. Sono queste le seconde elezioni parlamentari che si tengono durante la presidenza di al-Sisi e vedono il popolo impegnato nell’elezione di 568 deputati su 596 seggi disponibili; i restanti 28, infatti, saranno nominati dal presidente egiziano, così come stabilito dai recenti emendamenti costituzionali, gli stessi che, inoltre, hanno comportato il ritorno ad un parlamento bicamerale. La camera alta, infatti, precedentemente denominata “Shura Council” (Consiglio consultivo) era stata abolita con la costituzione del 2014, e re-introdotta, appunto, con i recenti emendamenti.

Tuttavia, le elezioni per il Senato da 180 seggi si sono tenute nell’agosto di questo stesso anno ed hanno registrato un tasso di partecipazione bassissimo pari a circa il 14%. Ciò che noi analisti ci chiediamo adesso è: si tratta davvero di elezioni libere? A tal proposito non si può far a meno di notare che nonostante siano stati accettati circa 4,000 candidati individuali e liste di otto diversi partiti tra cui i seggi saranno spartiti in pari misura, il partito pro-governativo “Mustaqbal Watan” (in italiano “il futuro della nazione”) ha presentato il più grande numero di candidati individuali.

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″] style=”display:block; text-align:center;” data-ad-layout=”in-article” data-ad-format=”fluid” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”8401026869″>[/et_pb_code][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

A preoccupare, inoltre, è la mancanza di una vera e propria opposizione alla leadership attuale, complici le campagne di persecuzione messe in atto dal presidente al-Sisi nel corso del 2019 contro attivisti, partiti e movimenti politici pronti a criticare il suo governo e che hanno dovuto far fronte ad arresti, condanne a morte e dure condanne detentive. La stretta sulla libertà di espressione messa in atto durante il governo di al-Sisi è la peggiore nella storia moderna del paese, si legge su Amnesty International. L’Egitto è oramai una prigione a “cielo aperto” in cui le autorità arrestano i cittadini talvolta per motivi di poco rilievo legati anche alla satira e/o atti di semplice tifoseria di club di football.

La determinazione del regime nell’eliminare ogni forma di opposizione e/o radere al suolo ogni opportunità di cambiamento pacifico lascia poco spazio alle illusioni: i partiti di opposizione non hanno una effettiva capacità di guadagnare potere tramite le elezioni. Cosicché gli emendamenti costituzionali del 2019 assicurando l’estensione della legislatura presidenziale di al-Sisi, consentendogli di restare al potere fino al 2030, ampliando i poteri militari in ambito civile e inficiando sull’indipendenza del settore giudiziario, non hanno fatto altro che esacerbare le problematiche pre-esistenti quanto a libertà di espressione e opinione che presumibilmente si rifletteranno nei risultati delle imminenti elezioni parlamentari.

 

 

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″] style=”display:block” data-ad-format=”autorelaxed” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”3043690149″>[/et_pb_code][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Latest from DAILY