CRISI ECONOMICA IN AMERICA LATINA

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.24.1″ custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_row _builder_version=”3.25″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat” custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.25″ custom_padding=”|||” custom_padding__hover=”|||”][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

Nel 2020 si prevede un notevole calo del commercio internazionale in America Latina e Caraibi, come conseguenza della pandemia di Covid19 che ancora colpisce la regione latino-americana

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″] style=”display:block; text-align:center;” data-ad-layout=”in-article” data-ad-format=”fluid” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”8401026869″>[/et_pb_code][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

La Commissione Economica per l’America Latina e Caraibi (CEPAL) ha pubblicato un nuovo rapporto in cui si prevede nel 2020 un notevole calo del commercio internazionale dei Paesi dell’America Latina e Caraibi, una delle conseguenze economiche della pandemia di Covid19 che ancora colpisce la regione latino-americana. L’America Latina e i Caraibi è la regione in via di sviluppo più colpita a livello economico, con una previsione di contrazione delle esportazioni del (-23%) e delle importazioni (-25%) nel 2020, valori superiori a quelli registrati durante la crisi finanziaria del 2008/2009. Si prevede per il 2020 un notevole calo sia del commercio intraregionale (-28%), sia internazionale, in particolar modo con i principali partner commerciali della regione latino-americana: USA, UE e Cina. Nei primi cinque mesi dell’anno l’export verso gli Stati Uniti è calato del (-22,2%) e verso l’Unione Europea del (-14,3%), mentre le relazioni commerciali con la Cina non hanno subito cambiamenti rilevanti (-2%), un dato positivo soprattutto per quei Paesi del Sudamerica, come il Brasile, che sono produttori ed esportatori di commodities. Secondo la CEPAL, gli unici Paesi della regione latino-americana che nei primi mesi del 2020 hanno registrato un aumento degli scambi commerciali sono quattro, tutti in America Centrale: Costa Rica (+2%), Honduras (+2%), Guatemala (+3%) e Nicaragua (+14%).

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″] style=”display:block; text-align:center;” data-ad-layout=”in-article” data-ad-format=”fluid” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”8401026869″>[/et_pb_code][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

La pandemia di Covid19 sta dando prova di come i Paesi stiano sostenendo un sempre maggiore protezionismo commerciale e una progressiva regionalizzazione dell’economia e di conseguenza la promozione delle relazioni economiche e commerciali intraregionali può essere uno strumento per favorire la ripresa economica dei Paesi dell’America Latina e Caraibi. Incentivare le produzioni ed investimenti strategici e sostenibili che possano rendere il mercato latino-americano più competitivo, migliorare la logistica tra i vari Paesi ed incoraggiare una graduale digitalizzazione dell’economia della regione sono solo alcune delle misure proposte dalla CEPAL che possono essere adottate per far fronte alle conseguenze economiche derivanti dalla pandemia del nuovo coronavirus. Da ultimo, ma non meno importante, vi è la necessità di mantenere e migliorare le relazioni internazionali del blocco latino-americano, in particolare con Stati Uniti, Cina ed Unione Europea, per esempio attraverso politiche estere nazionali che diano priorità ai reali interessi economici e commerciali dei singoli Paesi della regione latino-americana e che non siano unicamente alla mercé di momentanei interessi e ideologie politiche nazionali.

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″] style=”display:block” data-ad-format=”autorelaxed” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”3043690149″>[/et_pb_code][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Nicole Bruttomesso

Nicole Bruttomesso è analista e membro della redazione geopolitica dello IARI, scrive per la sezione “America Latina” occupandosi principalmente di geopolitica sudamericana.

Nicole Bruttomesso is an Italian political analyst and member of the editorial staff of the Institute of International Relations Analysis (IARI). She writes for the Latin American section, focusing mainly on South American geopolitics.

Latest from AMERICA LATINA

URUGUAY, CINA E L’OMS

Il Presidente dell’Uruguay Lacalle Pou ha rimarcato l’appoggio della Cina di Xi Jinping nell’affrontare la pandemia