AMERICA LATINA, FINANZIAMENTI INTERNAZIONALI E MULTILATERALISMO

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.24.1″ custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_row _builder_version=”3.25″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat” custom_margin=”0px||” custom_padding=”0px||”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.25″ custom_padding=”|||” custom_padding__hover=”|||”][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

I rappresentanti dei Paesi Membri della CEPAL richiedono un cambio di paradigma in materia di finanziamenti internazionali e il rafforzamento del multilateralismo in America Latina e Caraibi

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″] style=”display:block; text-align:center;” data-ad-layout=”in-article” data-ad-format=”fluid” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”8401026869″>[/et_pb_code][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

I Rappresentanti dei Paesi Membri della Commissione Economica Per l’America Latina e i Caraibi (CEPAL) si sono riuniti virtualmente in occasione della 35° Sessione Plenaria ed hanno sollecitato un cambio di paradigma in materia di finanziamenti internazionali che possa dare risposte immediate agli effetti della pandemia di Covid19 e promuovere lo sviluppo sostenibile nella regione latinoamericana.

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″] style=”display:block; text-align:center;” data-ad-layout=”in-article” data-ad-format=”fluid” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”8401026869″>[/et_pb_code][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

Alla riunione virtuale, che ha visto partecipi 37 Paesi Membri della CEPAL e 6 Paesi Associati, Cuba ha lasciato il posto al Costa Rica che assume la presidenza del Comitato Plenario della CEPAL per i prossimi due anni. Il Ministro cubano Rodrigo Malmierca Díaz ha colto l’occasione per sottolineare l’importante ruolo della presidenza di Cuba nei due anni precedenti, in particolare l’impegno del suo Paese nella promozione del multilateralismo e della difesa dei principi del diritto internazionale. “Ci siamo posti come obiettivo l’eliminazione della povertà e raggiungere la Fame Zero, che tutti possano avere accesso ai servizi di salute universale e che ogni minore possa godere di un sistema di istruzione che contribuisca ad eliminare le profonde lacune esistenti che marcano la disuguaglianza e favoriscono una cultura del privilegio”.

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″] style=”display:block; text-align:center;” data-ad-layout=”in-article” data-ad-format=”fluid” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”8401026869″>[/et_pb_code][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

D’altro canto il Ministro del Costa Rica Rodolfo Solano ha ribadito l’importanza della cooperazione internazionale e delle organizzazioni multilaterali nel delineare nuovi strumenti tecnici finanziari per supportare i Paesi in via di sviluppo. Un esempio tra tutti è il Piano proposto dal Segretario Generale delle Nazioni Unite António Guterres, insieme ai Primi Ministri della Jamaica e del Canada, di ampliare gli strumenti di finanziamento e di porre attenzione sulla sostenibilità del debito dei Paesi in via di sviluppo.

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″] style=”display:block; text-align:center;” data-ad-layout=”in-article” data-ad-format=”fluid” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”8401026869″>[/et_pb_code][et_pb_text _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″]

Priorità ed aspettative della CEPAL per il 2020

Tra le priorità della CEPAL per il 2020, sicuramente vi è la necessità di rivalutare il ruolo delle istituzioni finanziarie internazionali e più in generale dei finanziamenti allo sviluppo nella regione latinoamericana. Per favorire un recupero economico che sia anche sostenibile, dunque in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, vi sarà la necessità di promuovere delle politiche fiscali espansive, un sistema tributario più efficiente per combattere l’evasione fiscale e un generale rinnovamento delle istituzioni. La CEPAL auspica di attuare un vero e proprio patto sociale globale che possa contribuire a riformulare l’attuale modello di sviluppo e dar vita a società più resilienti. In conclusione, come ha evidenziato la Segretaria Esecutiva della CEPAL Alicia Bárcena, la cooperazione e il multilateralismo nella regione saranno fondamentali per poter superare l’attuale crisi sanitaria, economica e sociale e per promuovere cambiamenti sostenibili, basati sull’uguaglianza, per un futuro migliore per tutti i cittadini dell’America Latina e Caraibi.

[/et_pb_text][et_pb_code _builder_version=”4.5.4″ hover_enabled=”0″] style=”display:block” data-ad-format=”autorelaxed” data-ad-client=”ca-pub-7315138348687543″ data-ad-slot=”3043690149″>[/et_pb_code][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Nicole Bruttomesso

Nicole Bruttomesso è analista e membro della redazione geopolitica dello IARI, scrive per la sezione “America Latina” occupandosi principalmente di geopolitica sudamericana.

Nicole Bruttomesso is an Italian political analyst and member of the editorial staff of the Institute of International Relations Analysis (IARI). She writes for the Latin American section, focusing mainly on South American geopolitics.

Latest from AMERICA LATINA