RISCHIO DEFAULT PER LA TUNISIA?

Secondo i media locali la Tunisia avrebbe ricevuto un carico di generi alimentari dal governo di unità nazionale libico, presieduto da Abdelhamid Dbeibah

Pyongyang ha davvero inviato armi al Gruppo Wagner?

Le autorità statunitensi mostrano per la prima volta le prove di una vendita di armi da parte di Pyongyang verso gruppi armati russi operanti in Ucraina; le prove tuttavia non risultano così schiaccianti e ci si chiede quale sia il fine politico

Eurasia

Radio America

LA MOSSA DEL CAVALLO: I PENSIERI CHE FANNO RUMORE

Da un contesto regionale di apparente stallo ad un altro di inquietanti fremiti, gli Stati Uniti sembrano ripensare al proprio atteggiamento nei confronti della Crimea nella speranza che l’eco riassesti il sistema

B61-12: le nuove bombe statunitensi in Europa

Ad ottobre il piano di sostituzione degli ordigni nucleari statunitensi in Europa è stato accelerato. Le bombe, che dovevano arrivare non prima della prossima primavera, potrebbero invece già essere state consegnate. Cosa sono le B61-12 e perché gli Stati Uniti le vogliono stanziare in Europa?

edicola sudamericana

CAOS E DISASTRO BRASILIANO

La democrazia brasiliana e tutto il Paese stesso, ha vissuto uno giornata storica, nell’accezione negativa del termine. Inutile ribadire nei dettagli cosa sia accaduto lo scorso 8 gennaio a Brasilia, le immagini e notizie hanno fatto il giro del mondo, e messo

L’arresto di Ovidio “El Raton” Guzman

Ovidio Guzman, figlio del noto narcotrafficante “El Chapo” è stato recentemente catturato ed è al momento tenuto in custodia dalle autorità messicane. L’arresto ha provocato scontri importanti tra gli agenti federali e i membri del cartello di Sinaloa, nel Nord del paese

Laws & Right

Rotta verso l'artico

Terre rare in Svezia, cosa può cambiare? 

Lo European Green Deal si fonda sulla transizione ecologica in cui i minerali critici giocano un ruolo indispensabile. E’ di pochi giorni fa la scoperta di un bacino di terre rare a Kiruna, in Svezia

Middle East & North Africa

Mondiali 2022. Il mondo scopre il Qatar

Lo scorso 16 novembre ha preso il via la ventiduesima edizione dei mondiali di calcio. L’evento ha messo il paese del Golfo al centro del dibattito pubblico mondiale, con i riflettori che si sono accesi soprattutto in merito al (mancato) rispetto dei diritti umani e con prese di posizioni simboliche da parte di alcune squadre partecipanti al torneo volte a “protestare” per il mancato rispetto di tali diritti. Tuttavia, il Qatar rappresenta molto più di questo

Iran e Occidente: Dall’Engagement al conflitto

L’intervento americano in Iraq e il successivo disimpegno militare della superpotenza hanno creato dei vuoti politici sapientemente occupati da Teheran. Da allora, il rapporto tra i due Paesi ha oscillato tra tentativi di dialogo ed engagement, rappresentati dai negoziati sul JCPOA, e episodi di aperta conflittualità. A seguito delle recenti proteste che coinvolgono la tenuta dell’attuale struttura di potere iraniana e di un potenziale allineamento del Regime con Mosca quali scenari potrebbero aprirsi?

Geopolitica e Storia